Iniziai quello stesso pomeriggio a lasciare pezzi di frasi numerate accanto ai suoi oggetti. Non solo in palestra, ma nella cassetta delle lettere, chiuse in una busta da lettera a lei indirizzata, sotto il suo banco in classe e nel suo zaino. Non ebbi fretta nel farle recapitare i fogli e non ebbi sempre la stessa cadenza temporale.
– avete presente quei regali particolarmente belli perché inaspettati? Bene, così è la video-lettura di oggi, che Roberta D’Andrea mi ha fatto trovare a mia insaputa. Che scrivere se non un enorme GRAZIE per la sorpresa 😊
Ricordo che chiunque può regalarmi la videolettura di un mio racconto

Chi volesse leggere la versione originale, può andare qui: “Afonia“.

AM
Benevento, 17 aprile 2020

0