Come quando in propongo pubblico lo spettacolo, accompagnando con la chitarra le parti da me lette. Solo che in questo video, mancano tutti gli altri con le loro coinvolgenti interpretazioni di poesia performativa, che integrano il senso della storia narrata.

Se volete sapere com’è nata l’idea del progetto, potete approfondire qui oppure potete vedere e ascoltare una bella lettura estemporanea di Chiara Mattucci, durante lo “Strit Festival” di Napoli nel 2018

AM
Benevento, 18 marzo 2020

0