Quando giunse il tempo di scrivere il momento in cui il Guerriero e la Dama si dichiarano Amore apertamente, ero a Padova, a P.za dei Signori, nel momento del pomeriggio in cui è invasa da ragazzi di tutte le etnie e ceti sociali. Nelle cuffie avevo la musica e negli occhi la loro freschezza. Così immaginai quel momento narrativo come quando veniamo al mondo e tutto ci appare confuso, ma straordinario:

suoni di infiniti colori
inebriano l’aria di forme e parole
sale come acqua sorgiva
al tempo lento della tessitura
maestro d’arte sublime
è l’Universo
pioggia che scalda la pelle
riempie i silenzi e annega paure
conforta i pensieri di queste creature
unite nel suono leggero suadente
del crepitare …
luce le ombre confonde
l’abbraccio diventa rifugio
il bosco ripara il dolce sentire
di corpi in eterea fusione
profumo di terra bagnata
odori d’umori
libere le emozioni
luce le ombre confonde
simbiotiche anime
tenera la morbida mano leggera
segue le linee del viso
il cielo è ora sereno
lenti si uniscono i respiri
altro non serve …

Per maggiori informazioni su “la Bottega del Tempo a Vapore” potete visitare la nostra pagina Facebook o il nostro sito internet

AM
Benevento, 17 marzo 2020

0