“cobalto” – audio lettura e scheda autore Silvia Carpentieri

 
 
00:00 / 11:39
 
1X
 

Silvia Carpentieri

Silvia Carpentieri, nata a Benevento nel 1965, ha frequentato il Liceo Artistico Statale della propria città.
Per Silvia l’arte è espressione della propria individualità e nei lavori riesce a trarre ispirazione dalle più svariate sensazioni e trova stimolante tutto ciò che la circonda.
Per l’artista l’arte rappresenta la modalità attraverso la quale può isolarsi, astrarsi da tutto ciò che la circonda e liberare la mente per riflettere, fantasticare, in un gioco di polarità tra rigore logico ed irrazionalità.
Nel modus operandi l’artista rispecchia tale punto di partenza, per cui la mano scorre liberamente, senza alcun obiettivo iniziale. Nella creazione dei disegni c’è totale libertà e le stesse immagini, in un percorso individuale di meditazione grafica, prendono forma dal caos interiore, in questo tumulto emotivo ed intimo, in una sorta di transfert, emancipandosi alla fine di tale percorso dall’artista stessa, in una dimensione che si potrebbe definire autonoma.
Dallo studio dell’opera dell’artista appare in modo chiaro come la tematica naturalistica, gli arabeschi, i richiami esotici, la preferenza per ritmi “musicali” impostati sulla linea curva, la ricercatezza ed il preziosismo del colore e delle decorazioni avvicini la pittura di Silvia Carpentieri al gusto neo rococò, in un’atmosfera surreale ed onirica, con una narrazione interrotta e barocca a metà strada tra l’espressionismo e il surrealismo, giocando sulla contrapposizione tra sogno e realtà.

L’opera di Silvia in mostra all’evento “Racconti a colori”

“Cobalto” di Silvia Carpentieri