marketing,tecnologia

Come gestire i rifiuti con il QR-Code

7 Set , 2012  

Qualche giorno fa nell’articolo in cui ho aggiornato il mio punto di vista sulla relazione fra QR-Code e Proximity Marketing, ho anticipato che sto lavorando ad un progetto in cui è incluso l’uso del QR-Code.

Poiché il progetto è oramai partito ufficialmente posso anche parlarne.

Alla base dell’idea c’è l’esigenza di gestire in modo organizzato lo smaltimento dei rifiuti, la raccolta differenziata e consentire un collegamento fra essi e chi l’ha prodotti.

Da qui la messa in opera di un gestionale specifico basato sul concetto di cloud (nuvola), quindi appoggiato su di un web server.
Con questa scelta si svincola l’utilizzatore dalla postazione. È sufficiente una connessione ad internet da qualsiasi tipo di terminale (PC, Netbook, Tablet, ecc.) e sistema operativo.
Il gestionale genera uno specifico QR-Code per ogni utenza e tipo di rifiuto.
I dati acquisiti durante la raccolta dei rifiuti sono successivamente convogliati nel gestionale che tiene traccia di tutto e come ogni buon software è in grado di incrociare i dati per generare tutte le combinazioni che possono essere utili all’Amministrazione Comunale.

Non approfondisco la descrizione per ovvi motivi.

Il lavoro è stato impegnativo ed ha toccato tutti i gli aspetti che compongono un progetto di tale portata: dall’idea alla messa in opera, passando per la progettazione e lo sviluppo del software.

Non posso che esserne contento e la foto che si vede in cima all’articolo lo dimostra.

AM
Benevento, 7 settembre 2012

, , , ,


Comments are closed.