proximity,tecnologia

Crisi Economica e Proximity Marketing

30 Set , 2010  

Le considerazioni espresse in questo articolo prendono spunto da un’osservazione espressa da “Vincenza” una lettrice del mio blog e segnalatemi come commento ad un mio precedente articolo sull’Importanza del Proximity Marketing e dal rapporto Coop 2010 su Consumi e Distribuzione.

L’osservazione fatta da Vincenza è:

Gentile Dott. Martinelli, ha valutato quale potrebbe essere l’effetto che l’attuale crisi economica può avere sullo scenario da lei presentato come ambiente ideale per l’approccio al target in stile proximity marketing.

Purtroppo dalle mie parti sento voci sempre più insistenti di centri commerciali che stanno per chiudere.

Pensa che se questa situazione dovesse verificarsi ed estendersi a molti centri in molte parti dell’Italia potrebbe ridurre l’efficacia delle strategie di contatto basate sulle sue idee di proximity marketing.

Spero possa rispondere a questa domanda. Grazie!

Vincenza

Dal punto di vista economico è un momento molto delicato. Sappiamo tutti molto bene che quando i soldi non girano, lentamente comincia a spegnersi un po’ tutto, come la fiammella di una lampada quando l’olio che la fa brillare comincia a sgocciolare.

La preoccupazione di fondo è che potrebbero correre un rischio anche le tecniche di proximity legate a strumenti più evoluti, dove si è ancora nel campo della sperimentazione e gli indicatori di performance sono poco stabili.

Fortunatamente c’è un “MA”

I Centri Commerciali, seppur in crisi ed alcuni a rischio chiusura, sono a mio avviso “ambienti” destinati ad evolversi e quindi è come se fossero ancora in un momento per loro adolescenziale, volendo fare un paragone con le età evolutive dell’Uomo.

Non hanno raggiunto la maturità e quindi non sono sul punto del declino, ma della trasformazione, da giovanotti ad adulti. Probabilmente la trasformazione sarà accelerata proprio dal momento difficile che l’Economia sta vivendo.

I Centri Commerciali fortunatamente non sono l’unico luogo in cui si affollano le persone. Esistono le Stazioni Ferroviarie, gli Aeroporti, i luoghi e le piazze pedonali di moltissime città.

Esistono luoghi nel mondo in cui la crisi economica si è sentita molto meno.

É bene ricordare che il Proximity Marketing va considerato come una metodologia di contatto non solo multicanale, ma anche Globale, quindi applicabile non solo in Italia o Stati Uniti, ma ovunque nel Mondo ci siano persone e qualcuno che voglia loro proporre qualcosa.

In ultimo un pensiero lo rivolgo alle Aziende che dovrebbero investire e che al momento stanno sull’uscio a guardare:
Il momento che stiamo attraversando è come un cataclisma. E così come dopo ogni cataclisma quel che resta è differente, così quando questa crisi sarà passata il mercato non sarà più quello di prima. Solo chi nel frattempo sarà riuscito ad innovarsi potrà realmente ambire ad allargare il proprio bacino di utenza, gli altri, coloro che si sono rintanati aspettando tempi migliori, forse risulteranno obsoleti.

AM
Benevento, 30 settembre 2010

, ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *